Storia di Giuseppe Graglia

In evidenza già tra i dilettanti dove ottenne importanti vittorie (Giro del Sestriere '29, Milano-Torino '31, Coppa Fossati '32) e ottimi piazzamenti (2° Milano-Torino '32, 2° Coppa Val Maira '32, 2° Giro del Sestriere '32, 3° Piccolo Lombardia '31). Tra i professionisti si è reso protagonista di due discrete stagioni (con una vittoria alla Milano-Torino '33) prima di abbandonare l'attività agonistica a soli 26 anni per diventare direttore sportivo della Frejus dove contribuì alla definitiva affermazione di Gino Bartali, continuando poi a ricoprire questo difficile ruolo con buoni risultati fino al primo dopo-guerra.
©2002-2019 Museo del Ciclismo Associazione Culturale ONLUS - C.F.94259220484 - info@museociclismo.it - Tutti i diritti riservati

I dati inseriti in archivio sono il risultato di una ricerca bibliografica e storiografica di Paolo Mannini (curatore dell'Archivio). Le fonti utilizzate sono svariate (giornali, libri, enciclopedie, siti internet, archivi digitali e frequentazioni sui vari Forum inerenti il ciclismo). Chiunque desideri contribuire alla raccolta dei dati, aggiunta di materiale da pubblicare o alla correzione di errori può farlo mettendosi in contatto con Paolo Mannini o con la Redazione.