Classifica UCI individuale al 31.12.1991

La classifica di fine anno riflette i valori della stagione. Bugno è indiscutibilmente il numero uno per la continuità ed il livello delle sue prestazioni. Indurain, vincitore del Tour e protagonista al mondiale di Stoccarda, non ha avuto la stessa continuità ed è staccato al secondo posto. Chiappucci sotto il profilo della continuità è stato di gran lunga il migliore, ma la Sanremo è rimasto l'unico grande acuto e si deve accontentare del terzo posto anche se a pochi punti da Indurain. Dietro i primi tre c'è il vuoto; non a caso si tratta degli stessi atleti saliti sul podio del Tour, seppure con ordine diverso. Al quarto posto, davanti a tutti gli altri, c'è la maglia rosa del Giro d'Italia: Franco Chioccioli.
©2002-2019 Museo del Ciclismo Associazione Culturale ONLUS - C.F.94259220484 - info@museociclismo.it - Tutti i diritti riservati

I dati inseriti in archivio sono il risultato di una ricerca bibliografica e storiografica di Paolo Mannini (curatore dell'Archivio). Le fonti utilizzate sono svariate (giornali, libri, enciclopedie, siti internet, archivi digitali e frequentazioni sui vari Forum inerenti il ciclismo). Chiunque desideri contribuire alla raccolta dei dati, aggiunta di materiale da pubblicare o alla correzione di errori può farlo mettendosi in contatto con Paolo Mannini o con la Redazione.