2 giugno - Trofeo Maranzana

Domenica 2 giugno si corre la 2ª edizione del Trofeo «Maranzana- 1° Gran Premio Cassette Pucci», corsa ciclistica per dilettanti Elite e Under 23.
L'organizzazione è del Pedale Acquese, presieduto da Gerardo Coppola, in collaborazione con Pro Loco e Comune di Maranzana e Gs G. Gerbi, di patròn Luciano Cerrato. Ritrovo, alle 10,30, alla Cantina sociale. Partenza ufficiale, alle 12,30, sulla strada provinciale 45. Il percorso, molto impegnativo, sulla distanza di 158 chilometri, attraverserà Mombaruzzo, S.
Rocco di Gamalero, Cassine, Strevi, Acqui, Alice Belcolle, Quaranti, Mombaruzzo stazione; quindi 2 giri sulle strade di: Mombaruzzo, S. Rocco di Gamalero, Cassine, Ricaldone, Maranzana e, infine, 4 passaggi per: Mombaruzzo stazione, Mombaruzzo, bivio S. Rocco, Maranzana, con arrivo davanti alla Cantina, dopo l'ascesa al paese. L'arrivo è previsto verso le 16,15.
Nonostante le numerose concomitanze, alla gara sono iscritti 143 corridori, in rappresentanza di 18 società. Tra i favoriti della corsa l'enfant du pays Federico Berta (portacolori del team bresciano Garda Calze-Resine Ragnoli) che, nel corso della stagione, ha già colto un poker di vittorie (GP Artigianato, Industria e Commercio a Schiavon (Vi), Trofeo Eco del Chisone, cronoprologo del Giro del Veneto e del Giro della Provincia di Cosenza) e 4 secondi posti. Lo affiancheranno i compagni di squadra Massimiliano Maisto, Paolo Longo-Borghini e Vladisiak Barisov. A tentare di togliergli la soddisfazione d'essere «profeta in patria» saranno al via, tra gli altri, il cuneese Guido Balbis, il biellese Stefano Boggia (Vezza-Brunero), Pasquale Muto e Antonio Cossu (Impruneta), Giancarlo Checchi (S. Paolo Saeco), Mario Pafundi (Zoccorinese-Vellutex), Mauro Gerolimon (Site Frezza), Sandro Guttinger (Vc Mendrisio), il neozelandese Richard Bowker (Vc Albedo Bcs Lugano), gli ucraini Roman Luhovyy (S. Paolo Saeco) e Andry Korolyov (Viris Vigevano), i russi Kizil Goloubev (Promociclo), Alexander Efimkin (Pragma) e Denis Sosnovchtcenko (Roeder). A rappresentare il ciclismo astigiano, oltre a Berta, ci saranno Omar Pistamiglio (Uc Bergamasca For 3), il castagnolese Gianluca Massano (Alplast-Città del Ciclismo) e il canellese Maurizio Branda (Cicli Preda Lecco).
Lo scorso anno s'impose Alessandro Rastelli (Italfine Podenzano) su Federico Berta, dopo un'appassionante testa a testa finale, con sorpasso all'ultima curva. Testimonial della corsa è l'ex professionista «El diablo» Claudio Chiappucci, intervenuto alla presentazione della gara.
©2002-2019 Museo del Ciclismo Associazione Culturale ONLUS - C.F.94259220484 - info@museociclismo.it - Tutti i diritti riservati

I dati inseriti in archivio sono il risultato di una ricerca bibliografica e storiografica di Paolo Mannini (curatore dell'Archivio). Le fonti utilizzate sono svariate (giornali, libri, enciclopedie, siti internet, archivi digitali e frequentazioni sui vari Forum inerenti il ciclismo). Chiunque desideri contribuire alla raccolta dei dati, aggiunta di materiale da pubblicare o alla correzione di errori può farlo mettendosi in contatto con Paolo Mannini o con la Redazione.