15 luglio 2003 - Notturna di Brugnera - Memorial Carlo Tonon e Denis Zanette

Martedì 15 luglio si corre la prima edizione della notturna Comune di Brugnera. La manifestazione ciclistica, riservata alle categorie juniores, under 23 ed elite, allestita da un comitato organizzatore locale con la collaborazione del Team Orogildo 2000 e della Sacilese, è abbinata al memorial Carlo Tonon e Denis Zanette. Come gli sportivi ricorderanno, Tonon, originario di San Vendemiano, disputò tre stagioni da professionista alla Carrera di Roberto Visentini, mentre il sacilese Denis Zanette, professionista dal 1995 al 2002, vinse due tappe al Giro d'Italia, il campionato italiano dilettanti seconda serie e indossò la maglia azzurra in occasione dei mondiali su strada a Plouay. Due le gare ciclistiche in programma la prima per juniores, alle 19, e sarà dedicata a Carlo Tonon, la seconda riservata ai dilettanti, alle 20.30, e legata al Memorial Denis Zanette. L'importanza di questa manifestazione è stata sottolineata nel corso della presentazione ufficiale in Comune a Brugnera con la testimonianza di campioni del livello di Francesco Moser, Biagio Conte, Matteo Tosatto, Franco Pellizzotti e Gianni Faresin. Un gruppo di amici che con la loro presenza hanno voluto onorare le memorie di Carlo Tonon (vincitore di due gran premi Mobilieri a Brugnera) e Denis Zanette (protagonista al Giro d'Italia e al Tour). Anche dal punto di vista agonistico moltissimi sono i partecipanti (190 nelle due competizioni). Tra i dilettanti spiccano i nomi di Danilius Kairelis, fresco vincitore del Giro d'Italia under 23, Enrico Franzoi, campione del mondo di ciclocross under 23 (Monopoli 2003), l'azzurro e portacolori della Marchiol Famila Site, Mirco Lorenzetto, lo svizzero Maurilio Fischer, vincitore del mondiali dei piccoli stati, l'azzurro della pista Visconti, Nicola Del Puppo protagonista al Giro d'Italia e lo stacanovista del pedale Denis Silvestrin. Anche tra gli juniores spiccano i nomi illustri, tra i quali il vincitore della Tre giorni Bresciana Luca D'Osvaldi (medaglia di bronzo ai campionati italiani su strada) e il tricolore del fango. Derik Zampedri.
L'ingresso al circuito sarà gratuito, e lungo il percorso saranno allestiti dei gazebo per la raccolta di fondi a scopo benefico. Il denaro servirà ad aiutare Gloria Barbaresco, una bambina di nove anni affetta da una grave malattia che colpisce la muscolatura, che potrà così seguire un programma di riabilitazione all'istituto Doman di Philadelphia, negli Stati Uniti.
Gildo Turchet (Team Orogildo), Armando Carniello (presidente dell'organizzazione), Giuseppe Bessega (presidente della Sacilese) e Gianni Celotto sono promotori di questa serata destinata ad entrare nel circuito del ciclismo notturno.
©2002-2019 Museo del Ciclismo Associazione Culturale ONLUS - C.F.94259220484 - info@museociclismo.it - Tutti i diritti riservati

I dati inseriti in archivio sono il risultato di una ricerca bibliografica e storiografica di Paolo Mannini (curatore dell'Archivio). Le fonti utilizzate sono svariate (giornali, libri, enciclopedie, siti internet, archivi digitali e frequentazioni sui vari Forum inerenti il ciclismo). Chiunque desideri contribuire alla raccolta dei dati, aggiunta di materiale da pubblicare o alla correzione di errori può farlo mettendosi in contatto con Paolo Mannini o con la Redazione.