20 settembre 2008 - Memorial Viviana Manservisi

La seconda edizione del Memorial Viviana Manservisi - dalla Pianura alle Valli e Lidi di Comacchio, si correrà sabato 20 settembre sulle strade della provincia di Ferrara. La gara fortemente voluta dal vulcanico Ivano Manservisi (storico patron del Carnevale di Cento) per ricordare la figura della sorella e organizzata dal Gruppo Sportivo Emilia di Adriano Amici, si propone agli appassionati come importante avvenimento da seguire con attenzione.
Solamente un anno fa il sogno di portare il grande ciclismo in provincia di Ferrara diventava realtà e il Memorial Viviana Manservisi si è guadagnato subito la palma di gara dall'alto contenuto spettacolare; di fatto si tratta della competizione ciclistica professionistica più pianeggiante d'Europa. Un fatto che rende questa manifestazione ancor più accattivante ed interessante sotto l'aspetto agonistico. Una ghiotta occasione per vedere all'opera le frecce del gruppo proprio come lo scorso anno quando, a scrivere per primo il proprio nome nell'albo d'oro, fu Danilo Napolitano, autore di uno sprint da manuale nella splendida cornice dei Trepponti. Quest'anno è confermata la partecipazione dello spezzino Alessandro Petacchi, stella della LPR Brakes - Ballan che dunque avrà una ghiotta occasione per arricchire ulteriormente il suo prestigioso palmares. Come nel 2007 anche quest'anno la gara scatterà dalla Ceramica Sant'Agostino e i corridori non si risparmieranno sicuramente dopo il via. La velocità sarà subito elevata, complice il primo traguardo volante di giornata sulle sponde del fiume Reno, dopo soli 12 chilometri di corsa, a Poggio Renatico. Subito dopo lo sprint si transiterà nuovamente a San Carlo per dirigersi verso il secondo traguardo volante posto nel borgo di Mirabello. I traguardi volanti di Bondeno e Vigarano Mainarda faranno da preludio all'ingresso nel capoluogo di provincia: Ferrara. Abbandonata la città rinascimentale di Ferrara la gara si dirigerà verso Tresigallo e Massa Fiscaglia. Ancora un traguardo volante e si continua a pedalare ad altissima andatura, a livello del mare, verso Codigoro nel cuore del parco del delta del Po. Lasciata alle spalle Codigoro la corsa entrerà nel vivo con lo spettacolare circuito finale che i corridori dovranno affrontare per tre volte. Il passaggio sotto il traguardo di via Trepponti a Comacchio, la capitale dei lidi ferraresi, vedrà sicuramente i cosiddetti treni delle squadre dei velocisti sfrecciare ad altissima velocità. 16 chilometri da affrontare tutti d'un fiato transitando da Porto Garibaldi ad ogni tornata prima del gran finale per scoprire il nome del vincitore della seconda edizione del Memorial Viviana Manservisi. La gara sarà valida per la challenge Unicredit Banca Emilia Romagna, la speciale classifica che raggruppa tutte le gare organizzate in regione dal Gruppo Sportivo Emilia.
©2002-2019 Museo del Ciclismo Associazione Culturale ONLUS - C.F.94259220484 - info@museociclismo.it - Tutti i diritti riservati

I dati inseriti in archivio sono il risultato di una ricerca bibliografica e storiografica di Paolo Mannini (curatore dell'Archivio). Le fonti utilizzate sono svariate (giornali, libri, enciclopedie, siti internet, archivi digitali e frequentazioni sui vari Forum inerenti il ciclismo). Chiunque desideri contribuire alla raccolta dei dati, aggiunta di materiale da pubblicare o alla correzione di errori può farlo mettendosi in contatto con Paolo Mannini o con la Redazione.