Assoluzione Alberto Contador: L'Uci e la Wada hanno 30 giorni di tempo per presentare ricorso al Tas (febbraio 2011)

Dopo l'ufficializzazione dell'assoluzione di Alberto Contador, risultato positivo al clembuterolo durante l'ultima edizione del Tour de France, dalle accuse di doping, l'Uci non scioglie le riserve sul possibile ricorso al Tas di Losanna. La Federciclismo mondiale e la Wada hanno ora trenta giorni di tempo per un'eventuale appello al Tribunale arbitrale dello sport.

"Dobbiamo prima studiare il dossier completo. Non posso dare un'opinione personale finché l'intera vicenda non sarà chiusa. Ieri abbiamo ricevuto dalla federazione spagnola un fascicolo di 35 pagine che ora andrà tradotto e studiato, poi ne discuteremo con la Wada. Aspetteremo l'intera documentazione dalla Rfec, abbiamo 30 giorni di tempo per decidere se presentare o meno ricorso al Tas - ha commentato Pat McQuaid al sito specializzato 'Cyclingnews' -. È una decisione che spetta all'Uci".

"Mi auguro e sono abbastanza fiducioso di chiudere il caso prima del Tour De France e che il Tas capisca che abbiamo bisogno di un verdetto in tempi celeri. Se decideremo di rivolgerci al tribunale di Losanna, chiederemo una risposta prima del Tour. Ma le dichiarazioni di politici su questo caso in Spagna sono state inopportune e non giovano all'immagine del paese - ha aggiunto il presidente dell'Uci riferendosi a prese di posizione come quelle del premier José Zapatero, che in un messaggio su 'Twitter' ha sostenuto che "non c'è alcuna ragione giuridica per sanzionare Contador" -. La giustizia sportiva non dovrebbe essere ostacolata da politici che non conoscono tutti i fatti della vicenda e che fanno dichiarazioni di tipo esclusivamente politico".

L'assoluzione del 28enne della Saxo Bank-Sungard dalla commissione disciplinare della Federazione spagnola salva la vittoria alla Grande Boucle 2010 e soprattutto permette a Contador di gareggiare sin da subito (già dal Giro portoghese dell'Algarve, scattato oggi). Secondo quanto anticipato dal quotidiano 'Marca', tra i programmi del tre volte vincitore del Tour (2007, 2009 e appunto 2010) c'è anche la partecipazione al Giro d'Italia (dominato nel 2008, l'anno della doppietta con la Vuelta), al via il 7 maggio con la crono squadre di Torino.
©2002-2019 Museo del Ciclismo Associazione Culturale ONLUS - C.F.94259220484 - info@museociclismo.it - Tutti i diritti riservati

I dati inseriti in archivio sono il risultato di una ricerca bibliografica e storiografica di Paolo Mannini (curatore dell'Archivio). Le fonti utilizzate sono svariate (giornali, libri, enciclopedie, siti internet, archivi digitali e frequentazioni sui vari Forum inerenti il ciclismo). Chiunque desideri contribuire alla raccolta dei dati, aggiunta di materiale da pubblicare o alla correzione di errori può farlo mettendosi in contatto con Paolo Mannini o con la Redazione.