1 maggio 2007 - Giro delle Regioni

Sesta ed ultima frazione del 32° Giro delle Regioni in terra laziale con partenza ed arrivo ad Artena (circuito di 14,5 km da ripetere 9 volte per un totale di 130,5 chilometri). 118 corridori di 26 nazioni prendono il via alle ore 12,41. Pronti via e subito andatura velocissima nel corso del primo giro con una fuga a otto promossa da Brigaud, Schwarz, Afanasev, Kotchekov, Abrekov, Koren, Seyfert e il leader dei traguardi volanti Van Heerden. In occasione del primo traguardo volante di giornata (termine del 2°giro - km 29) Van Heerden rafforza la leadership aggiudicandosi lo sprint su Afansev e Abrekov. A 1'52" il gruppo condotto dagli uomini del Portogallo del capoclassifica Rui Costa che si deve difendere dal russo Kotchekov leader virtuale essendo 14.mo nella generale a 1'10". Al quarto giro il secondo traguardo volante della giornata premia per la seconda volta Van Heerden su Abrekov e Kotchekov. A 2'12" transita il lettone Smukulis, il gruppo è cronometrato a 3'00". Nel corso del sesto giro, terzo ed ultimo traguardo volante al km 87, si impone ancora Van Heerden su kotchekov e Brigaud; il gruppo, sotto la spinta della nazionale azzurra e di quella portoghese, recupera pian piano terreno nei confronti dei sette fuggitivi facendo così scendere il margine a 1'15". Col gruppo che si avvicina, si fraziona il drappello di testa e rimangono al comando Kotchekov, Koren e Van Heerden. Cedono dapprima il sudafricano Koren all'ottavo giro e all'inizio del nono (14 km alla conclusione) l'ultimo ad arrendersi è lo sloveno Koren. Rimane da solo il russo Kotchekov che è presto raggiunto da Bisolti, Ospina, Lasis e Osinski. Soltanto 10" dividono i cinque al comando dal plotone e a 6 km dall'arrivo c'è il ricongiungimento. Ci prova poi l'azzurro Stortoni a 5 km dalla conclusione in compagnia del kazako Zeits. Ai 2000 metri dal traguardo rimane da solo Stortoni che, come già successo nella tappa con arrivo a Cantagrillo, è riassorbito dal gruppo ai 700 metri. La volata di gruppo è vinta dal britannico Swift che la spunta sull'azzurro Ponzi. In terza posizione l'ucraino Buts, a seguire nell'ordine Fouchk, Lasis, Kvist, Belmokhtar, Sokoll, Bodnar e Moerman. Rui Costa è il vincitore finale del 32° Giro delle Regioni con 3" su Van Winden (Olanda) e Gasper Svab (Slovenia).
©2002-2019 Museo del Ciclismo Associazione Culturale ONLUS - C.F.94259220484 - info@museociclismo.it - Tutti i diritti riservati

I dati inseriti in archivio sono il risultato di una ricerca bibliografica e storiografica di Paolo Mannini (curatore dell'Archivio). Le fonti utilizzate sono svariate (giornali, libri, enciclopedie, siti internet, archivi digitali e frequentazioni sui vari Forum inerenti il ciclismo). Chiunque desideri contribuire alla raccolta dei dati, aggiunta di materiale da pubblicare o alla correzione di errori può farlo mettendosi in contatto con Paolo Mannini o con la Redazione.