Storia di Andrea Piubello

Andrea Piubello di Soave conquistò numerosi primati a lunga distanza e si impose al Velodromo Vigorelli nelle più faticose performances, prima come dilettante e poi nella categoria superiore. Conquistò in circa venti anni ben diciassette primati.
Dopo una severa e progressiva preparazione, nel 1936, precisamente il 15 settembre, si impossessò del primato mondiale dell'ora senza allenatori per dilettanti stabilendo la distanza di km 43,375.
Il 4 novembre 1937 riuscì a conquistare il primato mondiale dei 100 chilometri coprendo la distanza in ore 2.29'15", sempre per la categoria dilettanti, cioè ad una media oraria di km 40,201.
Nel 1939, il 17 novembre conseguì il primato mondiale per professionisti su 100 chilometri in ore 2.22'41" alla media oraria di km 42,350 e quelli pure mondiali intermedi dei 70, 80 e 90 chilometri, nonchè dei primati mondiali delle 50 e 60 miglia.
Alla fine della sua carriera di corridore ciclista Andrea Piubello si è dedicato al commercio di vini prelibati di Soave dirigendo una sua propria Azienda Vinicola.
©2002-2019 Museo del Ciclismo Associazione Culturale ONLUS - C.F.94259220484 - info@museociclismo.it - Tutti i diritti riservati

I dati inseriti in archivio sono il risultato di una ricerca bibliografica e storiografica di Paolo Mannini (curatore dell'Archivio). Le fonti utilizzate sono svariate (giornali, libri, enciclopedie, siti internet, archivi digitali e frequentazioni sui vari Forum inerenti il ciclismo). Chiunque desideri contribuire alla raccolta dei dati, aggiunta di materiale da pubblicare o alla correzione di errori può farlo mettendosi in contatto con Paolo Mannini o con la Redazione.