20 settembre 2004 - Giro del Lazio

Da Rieti, alle 12.07, parte il 70° Giro del Lazio. Muovono, alla volta di Nettuno, 176 corridori; non parte Axelsson. Andatura tranquilla nelle prime fasi di corsa tanto che la media della prima ora si attesta sui 30,200 km/h. Si ravviva l'andatura in gruppo con scatti e controscatti, tutti neutralizzati dal plotone. La media dopo due ore è salita a 35,400 km/h. Al primo Gpm di Palestrina transitano nell'ordine: Nuyens, Flecha, Giordani, Faresin, Fertonani. Lungo la discesa (km 107) attacco di Serpellini che in breve guadagna terreno. Al km 115 il battistrada ha un vantaggio di 1'32" su Niemec, uscito al contrattacco, e di 1'53" sul gruppo. Al secondo Gpm di giornata (Rocca Priora, km. 124) passa primo Serpellini con 1'06 su Niemec, 2'12" su Sella, Simoni e Bettini. Mentre prosegue l'azione di Serpellini, lungo lo strappo dei Campi di Annibale, si seleziona il gruppo con Niemec che viene riassorbito mentre Simoni transita, all'ultimo Gpm della corsa, a 25" dal battistrada seguito da Frigo, Bertagnolli e Mazzanti. Alle spalle del fuggitivo si forma un gruppetto di 21 unità che precede il grosso di 1'48".
Gli inseguitori riprendono Serpellini e alla testa della corsa si forma un gruppo di 22 elementi: Basso, Nocentini, Noè, Sella, Mazzanti, Giordani, Giunti, Kolobnev, Simeoni, Bruseghin, Flecha, Frigo, Petito, Faresin, Serpellini, Barbero, Fertonani, Bertagnolli, Simoni, Missaglia, Savoldelli e Ullrich. I battistrada precedono di buon accordo ed il grosso del gruppo ha un ritardo di 2'.
Alle porte di Nettuno si susseguono gli allunghi nel gruppo di testa. Ci provano nell'ordine Giordani, Frigo e Sella ma i compagni di avventura non lasciano spazio. Al primo passaggio sotto lo striscione d'arrivo transitano, con 5" di vantaggio, Simoni e Kolobnev. La Fassa Bortolo, forte di quattro uomini, bracca e riprende poco dopo il duo di testa. Al secondo passaggio i 22 battistrada passano in fila indiana sotto il traguardo mentre il gruppo ha un ritardo di 2'48". Al terzo passaggio ancora tutti assieme i 22 al comando. Inizia l'ultimo giro del circuito cittadino intorno a Nettuno con gli uomini della Fassa Bortolo che controllano la testa del plotone. A 500 metri dall'arrivo scatto secco di Savoldelli che però viene raggiunto ai 200 metri con Juan Antonio Flecha che brucia in rimonta Simoni e Ullrich e si aggiudica la corsa.
Articolo inviato da: Paolo Mannini (Firenze)