Albert Daenekynt

Nato il 18 aprile 1937 a Bruges ed ivi deceduto il 15 ottobre 2003. Passista. Professionista nel 1961 e 1962 con una vittoria.
Dilettante in vista nel 1958 (vinse fra le altre corse l'Omloop van de Westhoek), si mise particolarmente in luce fra gli indipendenti, sia nel 1959 che nel 1960, in seno ad una formazione fatta totalmente di indipendenti, ovvero la Libertas Eura Drinks. In quel biennio vinse a Woumen, fu 2° a Tielt, 3° nella Sint-Martens-Lierde e a Deerlijk. Soprattutto, mostrò bravura nel mettersi al servizio degli altri, al punto di stuzzicare assai la francese Helyett, che aveva come capitano Jacques Anquetil. Questa equipe assunse Albert Daenekynt per la stagione 1961. Ed in quell'anno, il ventiquattrenne belga, se la cavò discretamente in patria, giungendo 4° nella "Attraverso il Belgio", allora corsa sentitissima, indi fu 2° ad Aartrijke e ad Ingelmunster. Ma il problema vero di Albert, fu la poca tenuta nelle gare a frazioni e, per questo motivo, l'Helyett non lo confermò per il '62. Fu invece l'italiana Carpano ad assumerlo, anche perché il programma della squadra di Vincenzo Giacotto, prevedeva costanti presenze in territorio belga. Albert Daenekynt, rispose vincendo il Criterium Beernem, ma per il resto della stagione '62 deluse, ed a fine anno, fu proprio lui, anche per l'insorgenza di problemi fisici, a voler abbandonare l'agonismo a soli 25 anni.
Articolo inviato da: Maurizio Ricci (Morris) ()