Adrianus "Janus" Hellemons

Nato a Hoeven il 20 luglio 1912, deceduto a Bleiswijk il 14 gennaio 1999. Passista veloce. Professionista dal 1936 al 1939 con 3 vittorie.
Un corridore dal tratto breve ma intenso, che era sempre lì ed ovviamente anche se più da piazzato che da vincente, ogni tanto andava a segno. Poco per la verità, ma di quel tanto da esser ricordato. Come quando, proprio nel 1939, prima dello stop per la guerra, mise a segno il colpo di vincere il Campionato Olandese su strada, che è stato di gran lunga il culmine della sua carriera. La guerra poi, gli impedì definitivamente di proseguire il tratto ciclistico. Grintoso e volenteroso ebbe una crescita costante anche se i suoi mezzi, complessivamente, rimasero sempre solo discreti. Alla fin fine, più che la fama per le sue vittorie, ed i suoi comunque buoni piazzamenti, divenne popolare per esser stato la Lanterna Rossa (ovvero l'ultimo nella classifica finale) al Tour de France del 1938 e quel risultato, lo ha reso un pioniere fra gli olandesi, in termini di conquiste al Tour. Esordì fra i professionisti nel 1936, vincendo il Criterium di Hoogerheide, mentre nella stagione seguente, accostando al successo nella Dwars door Gendringen, i terzi posti a Vinkeveen, a Zwolle e a Wouw, consolidò l'evidenza di corridore tenace e sempre lì, tanto da guadagnarsi la selezione nella squadra "orange" per il Tour de France 1938. Qui, come già detto concluderà ultimo, ma prima riuscì per ben cinque volte a giungere nei primi dieci di tappa (2° a Royan). Nel resto di quell'anno, fu 2° nella ormai familiare Dwars door Gendringen, nonché 2° a Oss e a Vinkeveen, mentre finì 3° a Deurne. Nel 1939, al già citato successo nel Campionato Olandese, finì 2° nella Ronde van Honsbrock e 3° nella Acht van Chaam. Al Tour de France, chiuso al 46° posto, fu per sei volte fra i primi dieci di tappa ( 7° a Troyes).
Articolo inviato da: Maurizio Ricci (Morris) ()