Antonio Albano

Nato il 18 maggio 1913 a Marcianise (CE) ed ivi deceduto il 25 maggio 1984. Passista veloce. Professionista nel 1934 con una vittoria.
Una meteora del ciclismo del sud, che si determinò come tale, quando capì che le fatiche per giungere a notorietà e guadagni, erano superiori alle eventuali gratificazioni. Un peccato, perché il talento c'era e avrebbe potuto fungere da richiamo per un ciclismo, quello del sud, che negli anni venti e trenta del secolo scorso, aveva incontrato una decadenza di cui si faticava a vedere i confini. Comunque il buon Albano, nell'unico anno in cui fu indipendente, vinse la Coppa Limatola, fu 3° nella Coppa Fascio e 46° nel Giro di Lombardia.
Articolo inviato da: Maurizio Ricci (Morris)
©2002-2020 Museo del Ciclismo Associazione Culturale ONLUS - C.F.94259220484 - info@museociclismo.it - Tutti i diritti riservati

I dati inseriti in archivio sono il risultato di una ricerca bibliografica e storiografica di Paolo Mannini (curatore dell'Archivio). Le fonti utilizzate sono svariate (giornali, libri, enciclopedie, siti internet, archivi digitali e frequentazioni sui vari Forum inerenti il ciclismo). Chiunque desideri contribuire alla raccolta dei dati, aggiunta di materiale da pubblicare o alla correzione di errori può farlo mettendosi in contatto con Paolo Mannini o con la Redazione.